Seleziona una pagina

Mio figlio ha passato tutto il week end a lamentarsi per i dentini. Ha la gengiva gonfia, e al tatto sento un puntino aguzzo: sta arrivando il primo molare. Ha 15 mesi, quindi sta andando tutto secondo i piani di madre natura.

Ma perché questa misteriosa donna non ci ha risparmiato almeno questa sofferenza?
E perché i denti devono fare male sin da quando siamo piccoli? Fanno male quando siamo ancora lattanti, fanno male quando, ormai bambini, cadono quelli da latte e spuntano quelli permanenti. Fanno male quando siamo ragazzi e dobbiamo indossare gli anestetici apparecchi che, oltre a farci sembrare brutti, ci tirano i denti come se ci stessero prendendo a pugni. Fanno male quando siamo adulti e dobbiamo fare i conti con le carie, con le otturazioni, con la pulizia. Fanno male quando siamo anziani e dobbiamo farci fare denti finti.

Insomma, i denti saranno sempre un tasto dolente. E se i rimedi per alleviare il dolore sono molteplici, dall’analgesico alla collana di ambra, dalla tachipirina all’Alovex, sono ormai certa che le soluzioni sono due: avere pazienza, tanta pazienza, quando i nostri figli, come il mio, si svegliano ogni 30 minuti la notte facendoci impazzire, quando il loro lamentio ci martella il cervello, quando non sappiamo più quali creme, collane, soluzioni omeopatiche comprare, e insegnare loro, fin da piccoli, che lavarsi i denti è davvero importante, e una corretta igiene orale deve diventare un’abitudine giornaliera, per non rischiare di dover comprare la dentiera prima del dovuto!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: